Al-Sisi sostiene il database sui Musulmani di Trump

Pubblicato il 23 novembre 2016 alle 15:55 in Egitto

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Presidente egiziano al-Sisi ha difeso la proposta del presidente americano Donald Trump di creare un database dei musulmani americani. Durante l’accesa campagna elettorale USA, Trump ha promesso che il registro dei musulmani residenti negli Stati Uniti garantirà al paese stabilità e sicurezza. La retorica elettorale di Trump puntava il dito le comunità musulmane residenti e chiedeva il respingimento dei musulmani in arrivo nel paese. Dopo la strage di San Bernardino del 2 dicembre 2015, Trump ha parlato di “deportazione” dei musulmani provenienti da paesi in guerra. Al-Sisi, che ha salutato con favore l’ascesa di Trump alla Casa Bianca, condivide con il neo-eletto Presidente l’ostilità ai Fratelli Musulmani.

di Redazione

Articoli correlati

Cuba Venezuela

MADURO VOLA A CUBA MENTRE AUMENTA LA REPRESSIONE

Il Capo dello stato venezuelano si è recato in visita a Cuba dove ha reso omaggio a Fidel Castro mentre nel paese aumenta la repressione e salgono le tensioni con gli USA

Iran Medio Oriente

Iran: misure urgenti contro gli Stati Uniti

Il parlamento iraniano ha approvato un pacchetto di misure urgenti in risposta al progetto di legge del Congresso americano, che prevede l’imposizione di nuove sanzioni all’Iran

Medio Oriente Siria

Siria: Trump cambia strategia

Gli Stati Uniti hanno annunciato la fine del programma di supporto ai ribelli siriani che combattono contro il presidente Bashar Al-Assad

Israele Medio Oriente

15enne palestinese uccisa dalle forze israeliane

Le forze israeliane hanno sparato ad un’adolescente palestinese dopo che questa ha accoltellato un soldato israeliano fuori dall’insediamento ebraico di Meto Dovan, a nord della Cisgiordania

Israele Medio Oriente

Israele nega che gli Stati Uniti abbiano abbandonato l’idea di spostare la loro ambasciata a Gerusalemme

Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha negato le notizie diffuse dai media secondo cui la Casa Bianca ha scartato i piani per spostare l’ambasciata statunitense a Gerusalemme

Medio Oriente Palestina

Mahmoud Abbas fa sapere che Trump potrebbe visitare la Cisgiordania

Il capo dell’autorità palestinese, Mahmoud Abbas, ha detto che Donald Trump “presto” visiterà la Cisgiorania, e ha aggiunto che sarebbe disposto a incontrare il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu per aiutare il rilancio dei colloqui


Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.